Covid-19, in Italia 12 volte più letale; misure inadeguate

ROMA – Una “letalità fino a 12 volte maggiore rispetto ad altri Paesi e comunque la più alta del mondo” è quella che sta facendo registrare in Italia Covid-19.

“A contribuire a questo tragico primato sono l’eterogeneità dei trattamenti in tutto il territorio e la scarsa tracciabilità dei casi positivi asintomatici a cui non viene effettuato il tampone nonostante siano stati a stretto contatto con uno o più pazienti accertati, contribuendo in modo inarrestabile alla crescita del contagio.”

Sono le parole di Susanna Esposito, presidente dell’Associazione Mondiale Malattie Infettive e Disordini Immunologici (Waidid), all’indomani della dichiarazione di “pandemia globale” da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e delle nuove misure di contenimento prese dal Governo Italiano con DPCM 11/3/2020 su proposta del Ministero della Salute.

“La tracciabilità – prosegue – si rivela fondamentale: i positivi asintomatici o paucisintomatici continuano a mantenere alta la circolazione del virus e recenti dati pubblicati su The Lancet dimostrano come la mediana dell’eliminazione virale sia di 21 giorni e non di 14 giorni.”

“Ciò significa che una parte di positivi in Italia circola liberamente perché non sa di essere positiva e un’altra parte esce di casa ancora positiva dopo la quarantena domiciliare di 14 giorni perché nessuno controlla che il tampone si sia negativizzato.”

“Ritengo sia corretto invitare la popolazione a stare a casa, ma non basta. È essenziale che ai contatti stretti di casi positivi sia effettuato il tampone per la ricerca di COVID-19, cosa che finora è avvenuta in una assoluta minoranza di situazioni.”

Medici, infermieri e operatori sanitari ogni giorno curano decine di malati COVID-19 positivi senza alcun tipo di controllo. Lo stesso vale per i familiari di casi positivi che non presentano alcun sintomo, ma che in realtà possono essere infetti da COVID-19 e continuare a contagiare.”

Può interessarti anche  Alzheimer, prevenirlo è possibile?

1 Comment on "Covid-19, in Italia 12 volte più letale; misure inadeguate"

  1. Ma come si fa a superare l’arroganza delle Autorità che si ritengono depositarie del sapere Scientifico?

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.