Coronavirus, Italiani preoccupati ma non troppo

È un’emergenza reale per il 72% della popolazione. E per un Italiano su tre “non si stanno prendendo tutte le misure necessarie”. Ma il 49% sembra approvare a pieni voti la risposta del Paese, sostenendo che “l’Italia sta agendo nel migliore dei modi”.

Lo rivela un sondaggio SWG rilasciato in queste ore.

Un buon 39% attribuisce la responsabilità della diffusione del virus alla “inefficace gestione del governo cinese”, mentre il 46% riconosce che il virus “avrebbe potuto diffondersi in qualsiasi altra parte del mondo”.

Come sono cambiate le nostre abitudini quotidiane?

Diciamo che si corre ai ripari come si può: chi lavando più spesso le mani (16%), chi tenendosi lontano da persone raffreddate o influenzate (11%), chi “cercando di evitare ristoranti, locali e persone asiatiche” (19% complessivamente).

Solo il 3% della popolazione però sembra avere annullato viaggi e uno stringato 3% ammette di uscire di casa lo stretto necessario. Pochissimi, infine, hanno comprato mascherine, precisamente una persona ogni cento.

Non ha cambiato per niente le proprie abitudini, invece, la stragrande maggioranza del Paese (63 per cento degli intervistati).

Può interessarti anche  Settimana cervello all'insegna della prevenzione

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.