Ossessivo compulsivi, da oggi fuori dalla rete

Ossessivo compulsivi, da oggi fuori dalla rete.Oltre un milione di Italiani soffrirebbero di disturbi ossessivo compulsivi (DOC) secondo l’associazione FuoriDallaRete Onlus, presentata oggi a Milano, che mette in correlazione con questi anche l’azzardo patologico, i disturbi alimentari e la sindrome di Tourette.

“I disturbi ossessivo compulsivi sono più diffusi di quanto si pensa: si manifestano con pensieri ossessivi, spesso associati a comportamenti compulsivi, come ad esempio la paura di germi, virus e batteri, la paura di sbagliare o di comportarsi in modo socialmente inaccettabile, il bisogno eccessivo di ordine e simmetria, la paura di causare danni ad altre persone, le preoccupazioni religiose e sessuali, ma anche azioni ripetitive come la pulizia e il lavaggio continui, il controllo, l’organizzazione degli oggetti per colore o dimensione, la collezione o l’accumulo, il contare numeri o ripetere parole e frasi senza motivo o senso”, ha spiegato Laura Bellodi, direttore del Centro disturbi d’ansia e ossessivo compulsivi del San Raffaele di Milano.

“Tra le finalità istituzionali e sociali dell’associazione spicca la volontà di perseguire tramite una corretta informazione la tutela del diritto alla salute e a una vita dignitosa per chi è affetto da disturbi ossessivo compulsivi in Italia, in un’ottica di umana solidarietà”, ha dichiarato Roberto Ciaccio, presidente dell’associazione, costituitasi lo scorso anno.

Be the first to comment on "Ossessivo compulsivi, da oggi fuori dalla rete"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.