Neurologi, al via congresso di Roma

ROMA – Si apre sabato a Roma il 49° congresso nazionale della Società Italiana di Neurologia (SIN). Fino a martedì, presso “La Nuvola”, 2.500 neurologi da tutta Italia faranno il punto sulle più recenti innovazioni in campo diagnostico e terapeutico nel trattamento delle principali malattie del sistema nervoso.

Parkinson, Alzheimer, Sclerosi Multipla, Ictus, cefalee, disturbi del sonno, epilessia e malattie rare. Questi i principali temi che saranno oggetto di corsi di aggiornamento, sessioni plenarie, workshops e comunicazioni.

“La Neurologia Italiana – spiega il Prof. Gianluigi Mancardi, presidente SIN e Direttore della Clinica Neurologica di Genova – ha raggiunto ormai una posizione di prestigio e di riconoscimento a livello internazionale e si attesta tra le più importanti al mondo in termini di produzione scientifica. Per il futuro la sfida è impegnativa e richiederà uno sforzo comune per migliorare i livelli scientifici e assistenziali in ambito neurologico”.

“Quest’anno – aggiunge il Prof. Alfredo Berardelli, Presidente del Congresso e Direttore del Dipartimento di Neuroscienze Umane alla Sapienza – il congresso offrirà ampio spazio ai giovani neurologi; affronteremo problematiche e percorsi assistenziali che la neurologia si troverà ad affrontare nei prossimi anni, con l’obiettivo di favorire una maggiore collaborazione tra università, ospedali e rete territoriale”.

In Italia – si legge in una nota SIN – sono 5 milioni le persone che soffrono di emicrania, 120.000 le persone che soffrono di sclerosi multipla, 150.000 i casi di ictus con circa 800.000 persone sopravvissute che portano i segni di invalidità, 300.000 i pazienti malati di Parkinson, 1 milione le persone affette da decadimento mentale.

Image credits: Yakobchuk Viacheslav. Young woman undergoing electroencephalography. Shutterstock.com

Be the first to comment on "Neurologi, al via congresso di Roma"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianRussianSpanish