Migranti: Italia terra di passaggio e di minori invisibili

Migranti: Italia terra di passaggio e di minori invisibili

“Dall’inizio del 2014 sono oltre 20.500 i migranti che hanno raggiunto le coste italiane. Ma perché migliaia di persone arrivino in Italia e dove realmente vogliano andare, nessuno se lo chiede. Si contano solo i numeri, i costi e troppo spesso i morti.” Lo si legge in una nota stampa Intersos diffusa in queste ore.

Per molti migranti infatti l’Italia non è la meta ultima del viaggio, ma una tappa di passaggio verso il nord Europa. E allora – prosegue la nota – “Uomini, donne e bambini in viaggio verso destinazioni europee in cui i servizi e i sistemi d’accoglienza e di integrazione godono di migliore reputazione rispetto ai nostri, silenziosamente attraversano l’Italia.”

È quello delle “centinaia di ragazzi afghani che, giovanissimi, arrivano a Roma, soli, dopo un viaggio spossante, lungo a volte anni attraverso Pakistan, Iran, Turchia e Grecia” il fenomeno che Intersos vuole portare oggi sotto i riflettori: “Tutti minorenni, scelgono di non fermarsi nella capitale, ma di proseguire il loro viaggio. Si rendono invisibili al sistema di accoglienza e protezione; vivono e dormono per strada, spesso vittime di abusi e violenze.”

È per questo che Intersos, insieme a Save the Children e alla cooperativa Civico Zero, ha attivato da qualche anno a Roma il centro “A28”, che ogni notte accoglie i minori afghani in transito, fornendo loro “un ambiente protetto e ospitale, con letti, pasti caldi, bagni e lavanderia, assistenza e supporto sui servizi sanitari, psicologici e legali”.

Dal 2011, sono più di 1200 i minori che hanno trovato riparo nella struttura. E dall’inizio del 2014 il centro ha già accolto 162 persone, tra cui anche molte ragazze afghane con i loro bambini. Gli ospiti generalmente rimangono al centro per una settimana, per poi riprendere il loro viaggio verso il nord Europa, dove molti hanno i famigliari ad aspettarli.

www.intersos.org

Be the first to comment on "Migranti: Italia terra di passaggio e di minori invisibili"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.