Italia, nasce la Consulta Nazionale Scienza e Società

Italia, nasce la Consulta Nazionale Scienza e Società.MILANO. Dopo tre anni di lavori preparatori, si è costituita oggi presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca la Consulta Nazionale su Scienza e Società, con l’obiettivo di “promuovere e sostenere in Italia una comunicazione scientifica responsabile e partecipata, capace di contribuire allo sviluppo del Paese, verso una futura società europea della conoscenza”.

“La consulta vuole essere un punto di riferimento per chi lavora nell’ambito della comunicazione scientifica e promuoverà una comunicazione attenta non soltanto alle emergenze quali l’aviaria o la febbre suina e che sappia valorizzare le esperienze dei diversi soggetti in campo, le università, le istituzioni, le riviste scientifiche, le testate divulgative”, ha spiegato il prof. Andrea Cerroni, docente alla Bicocca e patron dell’iniziativa.

“Le attività di comunicazione della scienza in Italia – ha proseguito Cerroni – sono molteplici e di successo, ma mancano di un adeguato riconoscimento, sia in termini di risorse sia in termini culturali: non esistono luoghi nell’ambito delle strutture universitarie e di ricerca dove si possano realizzare congiuntamente comunicaizone, ricerca, formazione in comunicazione della scienza; per questo uno degli obiettivi della consulta è quello di promuovere e sostenere attività che rispondano a tali mancanze”.

Citando Einaudi, il prof. Cerroni ha sottolineato inoltre l’importanza per i giorni nostri non solo di “conoscere per deliberare” ma anche di “conoscere per partecipare e partecipare per conoscere”, in questo modo lasciando intendere che la consulta riserverà particolare attenzione alle “forme sperimentali di partecipazione attiva che meglio riusciranno a coniugare scienza e democrazia”.

Fra i promotori, il prof. Pietro Greco, della Fondazione Idis – Città della Scienza di Napoli, ha invitato a considerare il rapporto fra scienza e società alla stregua di ciò che è “il sangue per il corpo umano”, mettendo in luce le attuali carenze del sistema dell’informazione scientifica italiana, che solo un intervento orientato al miglioramento della preparazione tecnica dei giornalisti e alla formazione comunicativa dei ricercatori riuscirà a colmare. In questo contesto – ha detto Greco – la consulta stimolerà la “formazione in Italia di una massa critica che le consentirà di ottenere in Europa il posto che le spetta”.

Dal canto suo il prof. Giovanni Anzidei, dell’Accademia dei Lincei, ha espresso la necessità di promuovere anche nel nostro Paese una informazione mediatica corretta e non sensazionalistica in merito alle presunte “grandi scoperte” della scienza, sottolineando che fra gli obiettivi della consulta vi è anche quello di aiutare i giornalisti non specializzati a “focalizzare la dimensione scientifica reale dei risultati della ricerca”.

Fra i fondatori della consulta – oltre a Cerroni, Greco e Anzidei – vi sono: Maria Carmela Agodi, docente di sociologia della scienza all’Università di Napoli Federico II; Romeo Bassoli, responsabile della comunicazione all’INFN; Umberto Bottazzini, docente e coordinatore del dottorato di ricerca in scienza e società all’Università degli Studi di Milano e al SISSA di Trieste; Antonio de Lillo, presidente dell’Associazione Italiana di Sociologia; Nadia Fellini, del consorzio europeo Young People and Science in Society Issues (YPSSI); Giacomo Giacobini, presidente dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici; Mara Gualandi, del National Contact Point Science in Society (APRE); Enrico Predazzi, presidente di EuroScience Open Forum 2010 e del centro interuniversitario di Torino Agorà Scienza; Isabella Saggio, docente e direttore del master SGP all’Università La Sapienza di Roma; Adriana Valente, dell’Istituto IRPPS del CNR; Antonello Villa, direttore del Consorzio MIA; Vincenzo Vomero, direttore del Planetario di Roma.

La segreteria generale della consulta è coordinata dalla dott.ssa Valeria delle Cave.

About the Author

Marco Mozzoni
Direttore Responsabile

Be the first to comment on "Italia, nasce la Consulta Nazionale Scienza e Società"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.