Il sistema ottico multifocale dei gecko

il sistema ottico multifocale dei gecko.I gecko notturni sono fra i pochi animali capaci di vedere nitidamente i colori di notte. Ricercatori svedesi della Lund University hanno identificato nelle pupille di questi animali una serie di distinte zone concentriche a diverso potere di rifrazione, che sarebbero la ragione della loro eccezionale capacità di visione notturna. Lo studio è pubblicato sul Journal of Vision (LSV Roth et al., The pupils and optical systems of gecko eyes, J Vis, 2009).

Nello studio è emerso che il sistema ottico multifocale dei gecko, basato su una retina composta esclusivamente da larghi coni, sarebbe 350 volte più sensibile della visione a colori umana. Questo sistema consente alla luce di differente lunghezza d’onda di raggiungere simultaneamente la retina e all’animale di mettere a fuoco contemporaneamente oggetti posizionati a differenti distanze: l’occhio multifocale dei gecko può così generare una immagine nitida per almeno due fiverse profondità di campo.

“Con la conoscenza che acquisiremo dallo studio degli occhi dei gecko notturni potremo un giorno produrre  lenti a contatto multifocali o apparecchi fotografici potenziati”, ha dichiarato Lina Roth del Department of Cell and Organism Biology della Lund University e principale autore dello studio.

Be the first to comment on "Il sistema ottico multifocale dei gecko"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.