ERC Starting Grants, Italia ancora fanalino di coda

Ora è vero che dipende da mille fattori l’ottenimento di un contributo per la ricerca da parte dello European Research Council (ERC) e che, con tutti i problemi che abbiamo, forse questo non è il principale.

Ma che nella tornata 2020 l’Italia sia riuscita a portare a casa soltanto 20 “starting grant”, rispetto ad esempio ai 34 della Svizzera (che peraltro non è uno stato membro) e agli oltre 60 del Regno Unito (che peraltro sta lasciando il convivio)… vuol dire che c’è qualcosa da rivedere.

Anche al cospetto dei paesi UE “doc”, restiamo in ogni modo tra gli ultimi della classe, con Germania in testa (88 grant), seguita da Olanda (42), Francia (38), Spagna ecc.

Nella macchina qualche ingranaggio non gira proprio, nonostante i tanti soldi pubblici spesi recentemente in Italia nella promozione dei fondi UE per la ricerca. E il fatto che non sia una novità, aggrava la situazione.

In un contesto dove il sistema non aiuta per niente, è allora ancora più alto il merito dei nostri giovani ricercatori, che hanno saputo assicurarsi una fetta comunque non da poco della torta da 677 milioni di euro sfornata a questo giro dall’Unione.

Bravi sì i ricercatori italiani, perché, se guardiamo bene le statistiche, un altro dato attira l’attenzione.

Decimi nella graduatoria per “istituti ospitanti” (paesi ove hanno sede le università o enti in cui si svolgeranno le ricerche finanziate – vedi sopra), balziamo però al secondo posto per “nazionalità” del ricercatore finanziato…

Come è possibile? Semplice, i giovani ricercatori italiani non operano in Italia.

Se fanno acqua i nostri istituti, le nostre giovani promesse si fanno valere… altrove! Dando così lustro (e tante risorse “a gratis”) ad altri paesi. Tranne che al nostro.

Tradotto in cifre: gli Italiani che quest’anno hanno ricevuto fondi ERC sono ben 53 (al secondo posto dopo i “soliti” tedeschi, con 102 assegnatari).

Per curiosità… I ricercatori di nazionalità svizzera finanziati sono solo 10.

Ciascuno tiri le proprie conclusioni.

Photo by Markus Spiske on Unsplash

Be the first to comment on "ERC Starting Grants, Italia ancora fanalino di coda"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.