Stress, ansia, depressione: che fare?

Stress, ansia, depressione: che fare?Ce lo dice il National Health System (NHS) britannico, con la pubblicazione di Linee guida per l’identificazione e il trattamento dei disturbi più comuni. Raccomandazioni “evidence based” su depressione, disturbo d’ansia generalizzato, attacchi di panico, disturbi ossessivi compulsivi, disturbo post traumatico da stress e ansia sociale per migliorare il riconoscimento e l’accesso ai servizi, con un’attenzione centrata sempre sui bisogni dei pazienti e delle loro famiglie.

I disturbi mentali più comuni quali la depressione, l’ansia generalizzata, gli attacchi di panico, i disturbi ossessivi compulsivi, il disturbo post traumatico da stress e l’ansia sociale “interessano una fetta significativa della popolazione e si traducono in costi sociali importanti che vanno a pesare sull’intera collettività”.

Tali condizioni variano ampiamente per gravità negli individui, ma tutte quante possono associarsi a disabilità significative di lungo periodo e cronicizzarsi, se non trattate. “Il problema principale – dicono all’NHS – è che molte persone non si curano e i loro disturbi possono pertanto risultare sottodiagnosticati e non riconosciuti”. In particolare, sarebbe l’ansia il disturbo più “trascurato”, tanto che ancora oggi riceverebbe un trattamento adeguato soltanto la minoranza delle persone che ne soffre.

Le priorità indicate nei documenti a codice “CG123”  prodotti dal National Institute for Health and Clinical Excellence (NIHCE) di Londra riguardano il miglioramento dell’accesso ai servizi, l’identificazione dei disturbi (ricordandosi di stare sempre “in allerta” per ansia e depressione potenziale), lo sviluppo di percorsi di cura che prevedano la collaborazione di tutti gli operatori e il monitoraggio costante del paziente per assicurargli l’intervento più efficace.

Oltre alle Linee guida (stilate in versioni differenziate per operatori o pazienti), sono disponibili anche strumenti di valutazione dei protocolli di trattamento secondo le raccomandazioni NHS, schemi per la stima dei costi di implementazione dei servizi, sintesi e tabelle esplicative e tanto altro. Un bell’esempio di buone “policy”.

Be the first to comment on "Stress, ansia, depressione: che fare?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.