Premio Giovani Ricercatori 2020, il bando

Non solo intelligenza artificiale, “big data” e astrofisica, ma anche biomedicina, ambiente, oncologia e… Covid-19. Sono alcuni degli ambiti disciplinari di interesse del Premio Giovani Ricercatori 2020, quest’anno alla seconda edizione.

Destinata a giovani ricercatori e ricercatrici che lavorano in istituzioni di ricerca italiane, l’iniziativa è promossa da Gruppo 2003 con il sostegno di CNR, Fondazione Bracco, INAF, AIRC, Chiesi, Barilla, FENDA.

Le candidature, da inviarsi per via telematica, sono attese entro il 20 giugno. Dieci i vincitori, uno per area disciplinare. Verranno premiati a Roma in autunno presso la sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Per leggere il bando integrale e per ogni ulteriore informazione sulle modalità di candidatura si rimanda alla pagina web dell’iniziativa https://www.scienzainrete.it/premio

“Il periodo che stiamo attraversando – spiegano gli organizzatori – ci ha fatto apprezzare ancora di più l’importanza cruciale della ricerca scientifica, che può fare la differenza nelle nostre vite”.

Può interessarti anche  Bicocca: inaugurato oggi il Centro di Neuroscienze di Milano

Be the first to comment on "Premio Giovani Ricercatori 2020, il bando"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.