Pillole quotidiane di neuroscienze: ecco L’Agenda del cervello

Pillole quotidiane di neuroscienze: ecco L'Agenda del cervello.In occasione del congresso della Società Italiana di Neurologia (SIN), che si svolgerà a Torino dal 22 al 25 Ottobre, BrainFactor pubblica oggi il volume “L’Agenda del Cervello”, con prefazione del presidente SIN Prof. Antonio Federico. Il volume, in formato elettronico, è liberamente e gratuitamente accessibile da brainfactor.it. Di seguito l’introduzione al volume, curato da Marco Mozzoni e Alessandra Gilardini.

 

Le idee migliori nascono collegialmente…

Verità o metafora? Non importa. Fatto è che tale affermazione rispecchia pienamente lo spirito di BrainFactor, progetto editoriale nato dalla condivisione, fra professionisti di diversa estrazione, di un interesse vivace per una disciplina “di confine” dal nome altisonante: Neuroscienze. In altri termini, per quella ricerca sul cervello che sembra mettere in campo, un giorno dopo l’altro, più domande che risposte per quanti si interrogano (come facevano gli antichi del resto, ma con “lenti” di tutt’altra fattura) sull’umana natura e la sua straordinaria complessità. Perché trattasi di materia viva, in continua evoluzione, che ci proietta verso orizzonti di conoscenza che si spostano un passo più in là ogni passo che facciamo… E questo è, in fondo, il suo fascino misterioso.

Che cos’è BrainFactor? E’ una testata giornalistica scientifica registrata al Tribunale di Milano nel settembre 2008, certificata per l’affidabilità dell’informazione medica dalla prestigiosa HON Foundation di Ginevra e indicizzata nella banca dati delle riviste open access DOAJ, che in poco tempo è riuscita a raccogliere l’adesione di studiosi e ricercatori di tutto il mondo, che vi contribuiscono con articoli e interventi che vanno a toccare i punti nevralgici della ricerca sul cervello e della sua potenziale applicazione a una società sempre più sofisticata e in rapida trasformazione come quella in cui viviamo quotidianamente.

Una linea editoriale “aperta” e allo stesso tempo “critica” ci ha consentito e ci consente tuttora di dialogare alla pari, nel reciproco rispetto, con i diversi soggetti che animano questo peculiare ambito di indagine, in uno spirito di collaborazione disinteressata e di fattiva partecipazione alla realizzazione di eventi e iniziative volte a promuovere la conoscenza di una materia tanto affascinante quanto complessa che riguarda tutti quanti nessuno escluso, proprio perché ambisce a chiarire sempre meglio i meccanismi alla base dei processi mentali e del comportamento umano individuale e collettivo.

E’ in tale contesto che si inscrive la partnership con Dana Foundation, ente promotore a livello mondiale della “Settimana del cervello” durante la quale quest’anno, dal 14 al 20 marzo, BrainFactor ha avuto il privilegio di poter avere al suo fianco la Società Italiana di Neurologia (SIN), con cui – grazie in particolare alla disponibilità del suo presidente Prof. Antonio Federico – è riuscita a dare vita in Italia alla prima “maratona divulgativa sulle neuroscienze”. Frutto della creatività tutta italiana della biologa nonché scientific writer Alessandra Gilardini, l’iniziativa ha preso il nome di “Agenda del Cervello”, perché quotidianamente sono stati trattati argomenti la cui iniziale corrispondeva all’iniziale del giorno: lunedì si è parlato infatti di linguaggio, martedì di memoria, mercoledì di movimento, giovedì di genialità, venerdì di visione, sabato di solidarietà, domenica di dolore. I temi principali sono stati introdotti con articoli firmati da autorevoli esperti del mondo della Neurologia Italiana indicati dalla SIN, fra cui i Professori Stefano Cappa, Giorgio Cruccu, Gabriele Miceli, Alessandra Rufa.

Questo volume raccoglie gli articoli pubblicati nel corso di questa entusiasmante “maratona divulgativa”. Un vivo ringraziamento va a quanti la hanno resa possibile con il proprio personale contributo e a quanti si sono prodigati per la realizzazione del presente volume, che ci si augura essere il primo di una collana dell’editore BrainFactor Publishing. Fra i numerosi altri, un grazie in particolare ai colleghi e amici: Paolo G. Bianchi, Tiziano Cornegliani, Franca Dalla Valle, Rossella Ferrari, Silvia Inglese, Andrea Lavazza, Lucio Tremolizzo, Stefano Parenti, Ambrogio Pennati.

Un grazie sentito va al Prof. Paul Thompson, Ph.D., Professore di Neurologia del “Lab of Neuro Imaging” (www.loni.ucla.edu), University of California Los Angeles, UCLA School of Medicine, che ha gentilmente concesso a BrainFactor l’utilizzo di una innovativa “mappa della variabilità cerebrale nelle popolazioni umane” da lui realizzata insieme ai colleghi Professori Colin Holmes e Arthur Toga, quale immagine di copertina del volume.

Infine mi sia consentito di ringraziare i cari Lettori, che negli anni con i loro commenti, segnalazioni e suggerimenti hanno dato segni tangibili, mai scontati, di sincero apprezzamento per i piccoli tasselli che ogni giorno cerchiamo di portare al mosaico (infinito) dell’umana conoscenza.

Marco Mozzoni
Editor, BrainFactor

Dall’introduzione al volume: “L’Agenda del Cervello. Un argomento al giorno” (a cura di Marco Mozzoni e Alessandra Gilardini; con prefazione del Prof. Antonio Federico), BrainFactor Publishing 2011, pubblicato in open access, Copyright © BrainFactor, Licenza Creative Commons “Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate” (CC – BY – NC – ND 3.0) – Il volume in pdf è depositato su brainfactor.it per il download.

 

About the Author

Marco Mozzoni
Direttore Responsabile

1 Comment on "Pillole quotidiane di neuroscienze: ecco L’Agenda del cervello"

  1. Elisa Speranza | 27/12/2011 at 10:31 | Rispondi

    E’ una iniziativa sostanzialmente importante e significativa al fine di un arricchimento professionale e personale.
    Sono entusiasta per come Brain Factor e SIN affronta temi sulla fisiiologia cerebrale che si costituiscono come base per comprendere come pensiamo e chi siamo. Sono psicologo e psicoterapeuta e gli studi sul cervello mi permettono da diverso tempo di appronfondire come l’uomo elabora le informazioni da cui… struttura la personalità e soprattutto come si può prevenire anche il disagio psicologico considerando che spesso il nostro cervello si attiva in maniera automatica in funzione delle memorie e degli input che riceve dall’esterno ed interno. Dove siamo noi nella nostra consapevolezza? Questa è la riflessione che ci permette di esistere nella nostra soggettività. Grazie per la Vostra attività. Dott.ssa Elisa Speranza.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.