New Scientist: le 50 idee che cambieranno la scienza…

New Scientist: 50 idee cambieranno la scienza...Quali sono le “idee” destinate a cambiare radicalmente la conoscenza che abbiamo del mondo e le relazioni che intratteniamo con esso? Con l’aiuto di esperti di diverse discipline il New Scientist ha raccolto le 50 che sembrano meglio candidarsi a questa sfida. Dalle scienze della vita all’intelligenza artificiale, dalla genetica alle nanotecnologie, dalla cosmologia alla ricerca sul cervello, dall’ingegneria alla vita artificiale…

Sicuramente alcune delle idee emerse negli ultimi anni in questi campi dell’umano sapere potranno rivoluzionare “oltre misura” la scienza e la vita per come oggi la conosciamo.

In particolare, nel contesto delle neuroscienze, grazie agli avanzamenti delle nuove tecniche di indagine quali il brain imaging, “siamo vicini a risolvere il puzzle della coscienza umana e comprendere a livello neurale i meccanismi mentali”, dice il New Scientist, che indica fra le migliori idee della ricerca sul cervello gli studi sulla coscienza appunto, oltre a quelli sulla connettività neuronale “neurone per neurone” e su larga scala (Human Connectome Project), quelli sui “neuroni specchio” – indicati dal New Scientist come la “chiave dell’apprendimento e del pensiero” -, la cui esistenza e attività venne rilevata per la prima volta nei primi anni 90 sui macachi dal gruppo del prof. Rizzolatti a Parma e lo scorso anno “direttamente sull’uomo mediante elettrodi impiantati in pazienti epilettici sottoposti a trattamento neurochirurgico (Current Biology, vol 20, p 750)”, neuroni che “a detta degli scopritori potrebbero spiegare qualsiasi cosa, dall’empatia alla compassione, finanche all’inclinazione alla pornografia… ma dal significato ancora controverso”.

Fra le altre idee frutto della ricerca neuroscientifica, lo studio dei processi top-down (che un giorno potrebbe gettere nuova luce su disturbi neurologici quali la schizofrenia, l’autismo, la dislessia), della plasticità cerebrale, dei farmaci “nootropi” che possono potenziare le nostre capacità cognitive e non solo (es. psicostimolanti prescritti per ADHD e Alzheimer).

Può interessarti anche  Informazione online, meglio se certificata

Quali delle 50 idee presentate può “cambiare la faccia alla scienza”? E’ il quesito che New Scientist rivolge ai lettori, invitati a esprimere motivatamente la propria preferenza, da oggi al 31 ottobre.

Reference:

Be the first to comment on "New Scientist: le 50 idee che cambieranno la scienza…"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.