Dipendenza droga, oggi la si può combattere con nanoparticelle

E-mail Stampa PDF
AddThis

nanoparticelleAll'Università di Buffalo (UB) è stata sviluppata una nanoparticella stabile, somministrata nei neuroni dopaminergici, capace di rendere silente, cioè di "spegnere", il gene responsabile della dipendenza dalle droghe. Lo annuncia un comunicato stampa dell'omonima università. I risultati della ricerca, realizzata dall'Institute for Lasers, Photonics and Biophotonics in collaborazione con l'UB Department of Medicine, è stata pubblicata ieri in anteprima su Proceedings of the National Academy of Sciences (Adela C. Bonoiu et al., Nanotechnology approach for drug addiction therapy: gene silencing using delivery of gold nanorod-siRNA nanoplex in dopaminergic neurons, PNAS, published online before print March 23, 2009).

"Questa scoperta significa che in un prossimo futuro saremo in grado di sviluppare un nuovo e potente agente farmacologico efficace su un ampio ventaglio di dipendenze da sostanze; ma il vantaggio di questo nuovo approccio terapeutico sta nel fatto che esso potrà essere utile un domani anche a chi soffre di Parkinson, cancro, danni neurologici, disturbi pichiatrici, demenza da AIDS e asma, per i quali disturbi sono già in corso studi sperimentali", ha dichiarato Paras N. Prasad, direttore esecutivo dell'UB Institute for Lasers, Photonics and Biophotonics e coordinatore del gruppo di ricerca, come si legge nel comunicato.

"Le nanoparticelle si sono rivelate un modo sicuro ed efficace di somministrare a un'ampia varietà di tessuti, farmaci nuovi e altamente sofisticati, in grado di spegnere i geni anomali", aggiunge Stanley A. Schwartz, direttore della Division of Allergy, Immunology and Rheumatology della UB School of Medicine and Biomedical Sciences, coautore dello studio.

In pratica, i ricercatori UB hanno sviluppato una tecnica innovativa di silenziamento di DARPP-32, una proteina del cevello conosciuta per avere un ruolo scatenante della cascata dei segnali implicata nella dipendenza do droghe. La DARPP-32 è una proteina cerebrale che facilità i comportamenti di dipendenza. Rendendo "silente", con una tecnica chiamata "short interfering RNA" (siRNA), il gene che codifica la DARPP-32è possibile inibire la produzione di questa proteina, in modo da prevenire la dipendenza da sostanze.

"Silenziando questo gene è possibile diminuire il craving fisico per la droga", spiega Adela C. Boniou della UB.

Il problema di trovare un modo sicuro ed efficace di somministrare il siRNA, di per sé instabile, è stato ovviato dai ricercatori UB combinando per la prima volta le molecole di siRNA con nanoparticelle di forma cannulare, chiamate "nanorods".

"E' la prima volta in assoluto che si utilizzano le nanotecnologie a fine terapeutico, per silenziare geni nel cervello, utilizzando tecniche RNA stabili e sicure", sottolinea Supriya D. Mahajan della UB.

Sono già nell'agenda dei ricercatori dell'Università di Buffalo esperimenti con nanotecnologie in vivo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Aprile 2009 08:47  

Alzheimer: diagnosi precoce con reti neurali artificiali; il nuovo libro di Marco Mozzoni.La popolazione invecchia e quest’anno saranno 35 milioni i malati di Alzheimer nel mondo. Una cifra di molto superiore alle previsioni, tanto da far parlare Lancet Neurology di "sfida globale del XXI secolo". Sul tema della diagnosi precoce di questa complessa malattia neurodegenerativa è in questi giorni in libreria, fresco di stampa, "Alzheimer: come diagnosticarlo precocemente con le reti neurali artificiali" (Franco Angeli Edizioni, 2010).

 

BRAINFACTOR - TESTATA SCIENTIFICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO
N. 538 DEL 18/9/2008 - DIRETTORE RESPONSABILE: MARCO MOZZONI - ISSN 2035-7109

COPYRIGHT © 2013 BRAINFACTOR Cervello e Neuroscienze - Tutti i diritti riservati

TESTATA REGISTRATA

ISSN 2035-7109 - TESTATA REGISTR. TRIBUNALE MILANO N. 538 18/9/2008 Direttore Responsabile Marco Mozzoni - Colophon - Lab Uni Bicocca

Redazione

REDAZIONE DI ROMA
Viale dei SS Pietro e Paolo 25
00144 ROMA EUR
redazione@brainfactor.it

BrainFactor in CiteFactor

BFJ indexed

BrainFactor Journal è una rivista scientifica indicizzata in Google Scholar.
BrainFactor Journal è una rivista scientifica indicizzata nella Directory of Open Access Journals DOAJ.
BrainFactor Journal indicizzato in Doaj e in Google Scholar
ANNO 2013
Vol 5 Issue 4 - "Disagio"
Vol 5 Issue 3 - "Neuroetica"
Vol 5 Issue 2 - "Morale"
Vol 5 Issue 1 - "Legge professioni"
ANNO 2012
Vol 4 Issue 5
Vol 4 Issue 4 - "Sinp 2012" (Lab)
Vol 4 Issue 3
Vol 4 Issue 2 - "Neuroni specchio"
Vol 4 Issue 1 - "Alfabeto cervello"
ANNO 2011
Vol 3 Issue 2 - "Integrazionale"
Vol 3 Issue 1 - "Agenda cervello"

PARTNER

Brain Awareness Week 2013 - Dana Foundation Partner

Dana Foundation
BAW 2013 Partner

Università di Verona - Infinitamente 2014

Università di Verona
Infinitamente 2014

European Commission - European Researcher's Night 2009 - Associated Event

European Commission
ERN Associated Event

B.R.A.I.N. Basic Research And Integrative Neuroscience - Università di Trieste

Università di Trieste
Centre for Neuroscience

Provincia di Milano - Imprese Creative

Provincia di Milano
Imprese Creative

B Connect !

B CONNECT! Stai connesso! Entra nella piattaforma collaborativa...

© Copyright

BrainFactor (ISSN 2035-7109) è una Testata giornalistica scientifica registrata al Tribunale di Milano al N. 538 del 18/9/2008. Direttore Responsabile: Marco Mozzoni. E' consentito riprodurre articoli di BrainFactor esclusivamente alle seguenti condizioni: indicando la testata BrainFactor, il titolo dell'articolo, il nome dell'autore, il link attivo alla pagina di brainfactor.it su cui è pubblicato; senza alcuna modifica. Oppure usando l'apposito servizio di feed automatici. Salvo diverse indicazioni più restrittive di Copyright indicate in calce ai rispettivi articoli e/o pagine della Testata. Attenzione: ogni abuso sarà perseguito nei termini di Legge.

Creative Commons License


Università degli Studi di Milano Bicocca - Laboratorio di Comunicazione Giornalistica (Marco Mozzoni)

Inside...

BF 24 All News

Ci stiamo preparando...
Corso di Ipnosi Integrazionale.
Scuola Filosofica www.scuolafilosofica.com
Integrational Mind Labs
GIALLO CRIMINALE
BAW 2012
Brain Awareness Week 2012: "L'Alfabeto del Cervello" BrainFactor, SIN, DNTB, Dana

Agenda Cervello

Mozzoni M, Giladrini A (a cura di), L'Agenda del Cervello, con prefazione del Prof. Antonio Federico, Presidente della Società Italiana di Neurologia (SIN), BrainFactor Publishing, Milano 2011
MINDset 2011
Milano 28 Ottobre 2011, ore 18:00 alla Casa della Cultura Via Borgogna 3 - MM San Babila Presentazione del libro: FENOMENOLOGIA DELLA SCOPERTA
Milano 28 Ottobre 2011, ore 18:00 alla Casa della Cultura Via Borgogna 3 - MM San Babila Presentazione del libro: FENOMENOLOGIA DELLA SCOPERTA

Le interviste

Parlano i protagonisti: Montalcini, Bentivoglio, Umiltà, Caramazza, Gallese, Vallortigara, Jacob, Pascolo, Boella, Franzini, Turatto, Sartori, Pietrini, Berlucchi, Soddu, Massimini, ...

Parlano i protagonisti:
Levi-Montalcini, Bentivoglio, Umiltà, Caramazza, Gallese, Vallortigara, Jacob, Pascolo, Boella, Franzini, Turatto, Sartori, Pietrini, Berlucchi, Soddu, Massimini, Bonfanti, Stracciari, Da Re, Pizzolato...

BRAINFACTOR Research © 2013

SHARE


BRAINFACTOR - TESTATA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO N. 538 DEL 18/9/2008 - ISSN 2035-7109 - DIRETTORE RESPONSABILE: MARCO MOZZONI