Europa, quali opportunità per i giovani professionisti?

MILANO – Farmacisti, psicologi, medici, avvocati, architetti, notai, commercialisti… Che cosa possono avere in comune questi professionisti? A inizio carriera, certamente il fatto di essere giovani. Nel nostro caso anche di mostrarsi particolarmente propositivi. È così che a Milano si è formata una federazione tra le associazioni di giovani professionisti di diversi settori, perché – resta vero – l’unione fa la forza.

Sette, a oggi, i “marchi” aderenti alla Federazione Giovani Professionisti Milanesi (Fgpm): Associazione Giovani Psicologi della Lombardia (Gpl), Associazione Giovani Farmacisti di Milano, Lodi, Monza Brianza e Pavia (Agifar), Segretariato Italiano Giovani Medici (Sigm), Associazione Giovani Avvocati di Milano (Agam), Milano Associazione Giovani Architetti (Maga), Associazione Italiana Giovani Notai (Asign), Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano (Ugdcec).

Prima iniziativa della federazione il 16 giugno, direttamente nell’Aula Magna della Statale di Milano, alla presenza – fra gli altri – del Rettore Gianluca Vago: un interessante convegno sul tema “Europa, Opportunità per i Giovani Professionisti. La mobilità professionale in Unione Europea”, a cui seguirà una tavola rotonda con i rappresentanti istituzionali delle rispettive categorie.

“Il convegno – spiega a Brainfactor il presidente dei giovani psicologi Cecilia Pecchioli – vuole presentare l’Europa come opportunità di occupazione, realizzazione professionale e acquisizione di esperienze: affronteremo i punti critici del percorso, anche e soprattutto in virtù di un prevedibile e auspicabile incremento della mobilità nei prossimi anni”.

Image credits: Shutterstock

 

Può interessarti anche  ISTAT: Italia, disoccupata e povera

Be the first to comment on "Europa, quali opportunità per i giovani professionisti?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.