ASMR, un’esperienza da brivido

Hai provato un brivido mentre il parrucchiere ti spostava i capelli durante un massaggio rilassante o in un momento di profonda concentrazione? Hai scaricato un video apparentemente senza suoni e, provando ad alzare il volume, sei soltanto riuscito a ottenere bisbigli? Tranquillo, hai vissuto un’esperienza di Risposta autonoma del meridiano sensoriale, o ASMR.

La Risposta autonoma del meridiano sensoriale (Autonomous Sensory Meridian Response, ASMR) è una sensazione piacevole, di calore e formicolio che parte dalla testa e scende lungo il corpo. Questo brivido, a volte definito orgasmo cerebrale, è spesso accompagnato da un senso di quiete e rilassamento.

La ASMR viene richiamata da stimoli uditivi e visivi, chiamati triggers, che generano un ambiente calmo e ovattato: bisbigli, fruscii, movimenti lenti e ripetitivi. I triggers possono essere autoprodotti, come accade nella meditazione, o trasmessi da una persona o da un evento anche registrato, come un brano musicale o un video.

L’interesse per la ASMR ha portato alla realizzazione della ASMR University, un centro online di raccolta di news e risorse collezionate dai Dr. Jennifer Allen e Prof. Craig Richard, i fondatori della ASMR [1]. Dal sito si può accedere a informazioni di ogni tipo: significato del nome ASMR, descrizioni dell’esperienza ASMR, articoli, interviste, libri dedicati e liste di celebrità che si dedicano all’arte di questa esperienza.

Rallegra l’animo, rilassa cuore e mente

Mentre esistono molti studi su esperienze simili, come lo stupore e il rilassamento indotto dalla musica, la ricerca scientifica sulla ASMR è molto limitata. La dottoressa Giulia Poerio e colleghi del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Sheffield nello Yorkshire, Regno Unito, hanno pubblicato su PLOS One una ricerca sui benefici psicofisici di chi vive un’esperienza di ASMR [2].

I partecipanti allo studio, di età e sesso comparabili, sono stati divisi in due gruppi a seconda che avessero già avuto (gruppo ASMR) o meno (gruppo controllo) una esperienza di ASMR. Ad entrambi i gruppi sono stati presentati due video ASMR e un video di controllo (non-ASMR), durante i quali i ricercatori hanno osservato eventuali cambiamenti dei parametri fisiologici.

Intervista ai ricercatori ASMR Giulia Poerio e Tom Hostler dell’Università di Sheffield, UK

I video ASMR hanno suscitato sensazioni autoriportate di formicolio, eccitamento e calma con frequenza maggiore nel gruppo ASMR rispetto al gruppo di controllo. Ad un aumento della calma si è affiancata una riduzione dei livelli di stress e tristezza. I ricercatori hanno voluto, quindi, valutare se queste sensazioni positive fossero o meno accompagnate da una variazione di alcuni parametri fisiologici legati alla capacità di vivere un’esperienza ASMR durante un video ASMR.

I ricercatori hanno osservato, quindi, che visualizzazione di un video ASMR riduce la frequenza cardiaca in modo più efficace (una media di 3,14 battiti al minuto in meno) nel gruppo ASMR rispetto alla riduzione osservata nel gruppo di controllo. Chi ha sperimentato una ASMR, inoltre, ha mostrato un aumento delle emozioni positive incluse il rilassamento e il senso di appartenenza sociale.

“Il nostro studio ha dimostrato che i video ASMR hanno certamente quell’effetto rilassante riportato da chi li osserva, ma soltanto nelle persone in grado di provare quella sensazione”, spiega Giulia Poerio. “Il dato più interessante è che la riduzione media della frequenza cardiaca nel gruppo ASMR è paragonabile a quella ottenuta dallo studio degli effetti fisiologici delle tecniche di riduzione dello stress come la musicoterapia e la mindfulness”.

ASMR e comunicazione sul web

La curiosità nei confronti della ASMR è dilagata prima sul web, tanto che oggi sono presenti più di 13 milioni di video ASMR su YouTube. I video ASMR sono molto popolari, soprattutto tra i giovani, e non soltanto oltreoceano. Da qualche anno, infatti, l’ASMR sta spopolando anche in Italia e alcuni blogger ne hanno fatto un canale di comunicazione con la propria community.

Anche il mondo del marketing sta ricorrendo all’ASMR per la propria comunicazione. Ne è un esempio IKEA, la nota azienda svedese di arredamento, che ha voluto presentare gli articoli dedicati al rientro a scuola attraverso un video ASMR lungo ben 25 minuti. La scelta di comunicare i prodotti attraverso questa tecnica non fa una piega.

“I nostri prodotti sono progettati per aiutare le persone ogni giorno”, dichiara Kerri Homsher, specialista di comunicazione esterna di IKEA. “Le nostre soluzioni per dormire aiutano gli studenti a rilassarsi dopo una lunga giornata. Quindi abbiamo pensato di usare un contenuto che facesse lo stesso”.

ForumSalute e ASMR food

Oltre al momento di andare a dormire, anche il consumo di un pasto può rappresentare un appuntamento di relax. Per questo motivo ForumSalute, uno dei primi siti italiani dedicati alla salute e benessere, sta creando una rubrica YouTube dedicata all’ASMR per veicolare messaggi di educazione alimentare e psicofisica attraverso gesti e suoni quotidiani, in un’atmosfera rilassante. Perché proprio il canale YouTube?

“Con questo esperimento puntiamo a toccare le corde di una certa parte del pubblico – solitamente un target molto giovane – andandola ad intercettare là dove trascorre gran parte del suo tempo libero, ovvero sulla piattaforma di video-sharing più famosa al mondo”, dichiara Viviana Vischi, responsabile di ForumSalute.

“La ASMR riesce ad entrare nell’intimità delle persone, perché viene spesso visualizzata al buio e con l’uso di auricolari. Questa condizione predispone l‘utente ad essere aperto alla comunicazione, a recepire il messaggio in modo più empatico e rilassante rispetto alla concentrazione richiesta durante la lettura di un articolo”.

La rubrica dedicata all’ASMR vuole, però, essere parte integrante di una comunicazione più approfondita sui temi della salute e benessere psicofisico. “Non vogliamo sostituirci in alcun modo al medico che, lo ribadiamo con convinzione, deve rimanere sempre il punto di riferimento imprescindibile quando si parla di salute. Soprattutto in un mondo online dove la lotta alle fake news è oggi più sentita che mai”.

Alessandra Gilardini, Ph.D.

Note

  1. ASMR University. The Art and Science of Autonomous Sensory Meridian Response. https://asmruniversity.com/
  2. Poerio GL, Blakey E, Hostler TJ, Veltri T (2018) More than a feeling: Autonomous sensory meridian response (ASMR) is characterized by reliable changes in affect and physiology. PLoS ONE 13(6): e0196645. https://doi.org/10.1371/journal.pone.0196645

Image credits: Syda Productions. People, communication and friendship concept: Smiling young women whispering. Shutterstock.com

Be the first to comment on "ASMR, un’esperienza da brivido"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.