Sanità, tutto il mondo è paese

NEW YORK – Una delle principali cause di morte negli Stati Uniti è… La malasanità. Al terzo posto, dopo cancro e malattie del cuore.

In USA sono 700.000 i pazienti vittime di “medical negligence”, dovuta principalmente a errori diagnostici.

Lo riporta il numero di marzo del Legal Advocate Magazine, su dati Harvard Medical e Journal of American Medical Association (JAMA).

“Queste fatalità – spiega Kenneth Fromsom di Advocates United – sono causate da incompetenza, ma anche da cattiva comunicazione all’interno degli staff sanitari”.

Nonostante l’ampia diffusione del fenomeno, che persiste negli anni, solo il 12% degli incidenti ha seguito legale, con 15-19.000 casi che arrivano ogni anno in Tribunale.

Secondo Forbes, nel 2012 gli esborsi per “medical malpractice” negli USA sono ammontati a 3 milioni di dollari.

Per approfondire, è possibile consultare il Medical Malpractice Annual Report 2017 dell’Office of Insurance Commissioner americano.

Image credits: Spotmatik Ltd, A motion blurred photograph of a patient on stretcher or gurney being pushed at speed through a hospital corridor by doctors & nurses to an emergency room. Shutterstock.com

 

Be the first to comment on "Sanità, tutto il mondo è paese"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*