Quanto è felice il mondo?

Abbastanza, sembra. Nonostante tutto quel che succede.

Infatti, su una scala da zero (felicità nulla) a 10 (felicità massima), gli abitanti del pianeta si posizionano mediamente a 5,43. Fanno eccezione i danesi, che risultano il popolo più felice del mondo con un termometro della gioia che segna 7,52 gradi, seguiti dagli svizzeri a 7,51, dagli islandesi e dai norvegesi, entrambi a 7,50.

I più tristi di tutti sono invece gli abitanti del Burundi, con un livello di felicità che stenta ad avvicinarsi alla tacca del 3,00 (2,91 per essere precisi). Un po’ più felici ma pur sempre molto tristi, per ovvie ragioni, gli abitanti di Siria (3,07) e Afghanistan (3,36).

Per i più curiosi, sono 6 le variabili individuate che spiegherebbero i tre quarti della differenza tra il paese più felice e il paese più triste: PIL pro capite, supporto sociale, aspettativa di vita, libertà, generosità e percezione della corruzione.

A proposito, noi italiani siamo felici o no? Come sempre, “ni”. Infatti non è una sufficienza proprio piena e restiamo sul “sei meno” (5,98). Abbiamo delle doti, ma potremmo impegnarci di più – come ci dicevano a scuola.

Lo rivela il World Happiness Report 2016, realizzato da Gallup per conto del Sustainable Development Solutions Network dell’ONU.

Image credits: Shutterstock 

 

Be the first to comment on "Quanto è felice il mondo?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*