Italia, reti per la gestione dell’ictus

Italia, reti per la gestione dell'ictus.MILANO – L’ictus ischemico in Italia ha un’incidenza di circa 160 mila eventi, fra nuovi casi e recidive. Una vera e propria epidemia sociale, che solo in una minoranza dei casi si risolve spontaneamente. Il numero dei casi invalidanti è notevole e “pesa” molto sulla spesa sanitaria. Alessandra Gilardini ha intervistato in merito il Prof. Danilo Toni al Congresso della Società Italiana di Neurologia di Milano.

Danilo Toni, Responsabile dello Stroke Unit presso il Policlinico Umberto I di Roma, ci spiega come la stessa trombolisi sia stato il punto di partenza da cui è nata la rete per la gestione degli ictus e condivide con noi i numeri raggiunti oggi da questa organizzazione, con ben 168 Centri attivi su territorio nazionale, quali siano le terapie offerte ai pazienti trombo litici e le prospettive future di allargamento della rete. 

Clicca qui per ascoltare l’audio dell’intervista realizzata il 4 novembre 2013 da Alessandra Gilardini al Prof. Toni [AUDIO MP3]

Be the first to comment on "Italia, reti per la gestione dell’ictus"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.